FABRIANO GUBBIO 2016: CHE BELLA PEDALATA!

fabriano gubbio 2016

fabriano-gubbio-2016E’ possibile a sole 48 ore sentire già la nostalgia della Fabriano Gubbio 2016 (sentieri francescani in MTB)? Sì, per noi dello staff Aleste Adventour la risposta è sì. Saremo anche sentimentali, ma ancora una volta gli amici bikers che sono venuti a pedalare con noi ci hanno stupito per la passione e la forza di volontà.

Il percorso 2016 della Fabriano Gubbio in mountain bike che avevamo scelto presentava un paio di sfide in più rispetto a quello della prima edizione del 2015: la salita al valico Fabriano sul Monte Testagrossa, nel Parco del Monte Cucco a quota 1065, e la discesa del “Luna Park”, un single track molto divertente ma anche molto tecnico.

E’ stata dura e tutti hanno avuto qualche momento in cui la fatica si è fatta sentire. Ma la fatica non ha mai cancellato il sorriso e la gioia di pedalare dal viso dei partecipanti. E questo è per noi il regalo più bello.

Disciplinati ma al contempo spensierati, i bikers hanno inoltre dimostrato rispetto per la natura e ammirazione per le bellezze del percorso. Una soddisfazione in più per noi, visto che la grande maggioranza giungeva da fuori provincia e anche da fuori regione. Rimini, Pesaro, Fano, Macerata, Jesi, Colfiorito e Camerino le città rappresentate, oltre ovviamente ad alcuni locali di Fabriano e Gubbio.

Il Trittico dei percorsi francescani su cui lavoriamo da alcuni anni, Assisi Fabriano, Fabriano Gubbio (prossima partenza 2 ottobre 2016) e Gubbio Assisi, sta quindi a poco a poco consolidandosi e noi ci auguriamo che le nostre traversate appenniniche in mountain bike diventino un tradizione per il nostro territorio.

E allora stiamo già pensando alla prossima: la seconda edizione della Gubbio Assisi in mountain bike del 2 ottobre 2016, proprio per celebrare San Francesco, che ha camminato in lungo e in largo su queste nostre montagne.

prenota

La cronaca della giornata

Dopo aver provveduto alle procedure di registrazione alla Fabriano Gubbio 2016 ed alla consegna dei numeri identificativi, abbiamo svolto il briefing iniziale presso il Chiostro del Complesso di San Domenico, dove ora si trova il Museo della Carta e della Filigrana. La scelta non è stata affatto casuale ed ai partecipanti è stata ricordata l’importanza  e la capacità innovativa che ha avuto Fabriano nella produzione della carta sin dagli albori della storia di questo insostituibile protagonista della nostra vita.

Da Fabriano ci siamo indirizzati verso la dorsale umbro marchigiana, scivolando dolcemente tra le le campagne e le colline e transitando per Marischio, per l’Abbazia di San Cassiano e giungendo a Bastia, dove abbiamo effettuato un primo ristoro presso il Bar Alimentari Scotini.

Di qui siamo saliti fino al valico Fabriano, 7 km con oltre 600 metri di dislivello in salita che hanno impegnato a fondo il gruppo ma che hanno regalato anche un bella emozione e soddisfazione. Dal valico siamo rapidamente scesi a Sigillo passando per il single track denominato Luna Park, realizzato dagli amici della ASD MTB Sigillo. Una discesa tecnica e gratificante, resa leggermente più impegnativa da un po’ di umidità presente sul terreno. Il tracciato, che i bikers “forestieri” non conoscevano affatto, è stato molto apprezzato ed ha divertito tutti.

Dopo aver varcato la Flaminia è iniziata la seconda parte del percorso, quella delle colline umbre che si susseguono ininterrotte e che non consentono mai di riprendere fiato fino a Cima del Barco, dove ci siamo ristorati. Giunti in vista della Basilica di Sant’Ubaldo l’emozione della meta ormai prossima ha preso un po’ tutti e raggrupparsi nel chiostro per la foto di rito è stata una grande gioia.

Dopo essere scesi rapidamente in centro storico, il gruppo si è riunito nuovamente in piazza del Comune, dove  molti turisti ci hanno chiesto da dove arrivassimo, rimanendo  stupiti alla notizia dei tanti kilometri percorsi.

Infine è giunto il momento di una doccia rilassante e tonificante presso la Piscina Comunale e quindi anche l’appetito ha avuto la sua giusta ricompensa, con un bel pranzo pomeridiano presso l’Hotel Beniamino Ubaldi.

Il rientro a Fabriano è avvenuto in pulmann, con le bici caricate sul carrello e sul furgone dello staff.

Un sentito ringraziamento ai volontari della Croce Rossa di Sassoferrato, ai Vigili Urbani di Fabriano e Gubbio che hanno coadiuvato il gruppo in alcuni passaggi, ai comuni di Fabriano e Gubbio che hanno patrocinato l’evento, agli operatori della Piscina Comunale di Gubbio, ai partner tecnici Bici Sport Fabriano e Bar Alimentari Scotini Bastia, ed anche ai nostri fornitori: Servizio Taxi Correrella, Autolinee Gabrielli, Hotel Beniamino Ubaldi, Autonoleggio Evoluzione.

Un grazie speciale alla ASD MTB Sigillo ed alla ASD Frasassi MTB – Gruppo Pedale Stracco Fabriano.

Le foto della Fabriano Gubbio in mountain bike 2016

prenota

 

Print Friendly, PDF & Email
Marco Oggioni

Marco Oggioni

Co-Titolare at Aleste
mi occupo di marketing, comunicazione e aspetti commerciali. Pedalo, cammino, fotografo e leggo di tutto. Adoro i GPS, litigo spesso con lo smartphone!
Marco Oggioni

Lascia un commento

I commenti sul sito web riflettono le opinioni dei loro autori, e non necessariamente le opinioni del portale Alesteadventourt. Quindi astenersi dal insulti, parolacce ed espressioni volgari. Ci riserviamo il diritto di eliminare qualsiasi commento senza spiegazioni.

Your email address will not be published. Required fields are signed with *

*
*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.